Il Dollaro USA Non è Favorevole, l’Aumento del Rischio Globale è in Pieno Svolgimento

0 Comments

L’RSI, o l’indice di forza relativa, è ai massimi livelli negli ultimi cinque anni. Ci sono una serie di ragioni per cui il dollaro USA è diventato sempre più sfortunato. Ciò è abbastanza sorprendente se si considera che il dollaro USA non sta facendo troppo male da solo!

Ora, perché il dollaro USA sta andando così bene? Bene, la ragione principale è che abbiamo assistito a una delle peggiori crisi finanziarie dalla Grande Depressione. In effetti il ​​tasso di declino è stato a dir poco spettacolare. Questa crisi è principalmente guidata dalla crisi dei mutui subprime.

I mutui subprime sono in genere molto più difficili da gestire rispetto ai prestiti convenzionali. La crisi dei mutui subprime ha comportato che la popolazione soffra di un debito senza precedenti. Hanno preso in prestito denaro dalle banche per acquistare case ma non sono in grado di tenere il passo con i rimborsi e rischiano di perdere le loro case.

Di conseguenza molti mutuatari hanno fallito con i loro mutui e si sono trovati nei guai con la loro linea di credito azionaria. I mutuatari con un rating creditizio scadente hanno fallito i loro prestiti immobiliari e ora hanno bisogno di trovare un modo per ottenere denaro extra. In questo modo si ritrovano a rivolgersi alla linea di credito azionaria per ottenere liquidità aggiuntiva.

Le agenzie di rating del credito, per la maggior parte, hanno affermato che la crisi avrà vita breve. Molti di loro hanno anche sottolineato che molti problemi si risolveranno mentre il mercato immobiliare inizia a riprendersi. Vale la pena ricordare che la maggior parte delle persone che sottoscrivono un mutuo per la casa ora hanno scarsi rating del credito.

Quindi, ora che abbiamo enormi problemi con le linee di credito azionarie, non c’è da meravigliarsi che gli Stati Uniti siano diventati il ​​più grande mutuatario del mondo negli ultimi anni. Se guardi indietro alla storia, gli Stati Uniti sono sempre stati il ​​mutuatario numero uno al mondo. Tuttavia non c’è dubbio che i problemi che sta avendo ora sono molto maggiori di quanto non fosse ai tempi di Jim Clark.

Anche il dollaro USA sta andando molto bene perché il mercato azionario sta vivendo quella che sembra essere un’ondata di crescita senza precedenti. Il mercato azionario ha subito una svolta enorme. In effetti nelle ultime ventiquattro ore c’è stato un aumento di oltre quattromila punti sull’indice Dow Jones.

Anche con la recente flessione del mercato immobiliare, i prezzi stanno salendo. Questa è una buona notizia per le persone che sperano che l’economia inizi a riprendersi. Se il tasso di inflazione continua a salire al tasso attuale, questa potrebbe non essere una buona idea.

Ma anche con il deprezzamento del dollaro, la maggior parte degli istituti finanziari può ancora raccogliere fondi per le proprie attività. Il fatto che così tante banche siano state in grado di continuare ad espandere i loro portafogli lo testimonia. Il mercato azionario probabilmente ricadrà sulla terra non appena si riprenderà dalla salita attuale, ma ha il potenziale per colpire il razzo del cielo una volta che raggiunge una sorta di equilibrio.

Gli Stati Uniti e i sistemi di pagamento internazionali stanno affrontando grandi sforzi. Questo sarà un grosso problema per tutto il mondo. I governi rischiano di rimanere senza soldi a causa del debole stato dell’economia.

Il mercato finanziario mondiale è davvero in pericolo. Una delle prime vittime sarà il fragile sistema finanziario, che consente ai governi di prendere le decisioni di cui hanno bisogno per gestire il loro paese. A questo punto, i mercati finanziari potrebbero non sembrare una minaccia diretta per i governi, ma questa non è un’area con cui i governi amano correre rischi.

È importante ricordare che i mercati finanziari, in particolare il mercato azionario, avranno un pedaggio sul dollaro USA. Quando il dollaro sale, le altre valute caleranno. In questa situazione è meglio detenere una sorta di portafoglio diversificato e proteggersi da questo declino.