L’USD potrebbe salire mentre SGD, MYR e IDR affrontano nervosamente i rischi di deflusso di capitali

0 Comments

L’USD ha recentemente mostrato forti performance contro i suoi principali colleghi, in particolare la sterlina britannica e il franco svizzero. Per il momento, questo è stato attribuito al calo del prezzo del dollaro USA rispetto alle principali coppie di valute, tra cui Euro, Yen, Sterlina britannica e Franco svizzero. Ciononostante, i media diffondono una notevole quantità di speculazioni sulla possibilità di un altro grande deflusso di capitali, che potrebbe ostacolare il progresso della ripresa economica e provocare una perdita di crescita economica.

In caso di un forte deprezzamento dell’USD rispetto alle principali valute, ne deriverebbe una grande fuga di capitali. Un simile scenario aggiungerebbe carburante al fuoco che sta attualmente imperversando nel mercato finanziario globale.

Diversi importanti mercati finanziari hanno registrato perdite considerevoli dall’inizio di quest’anno. Le banche di investimento e altri importanti istituti finanziari negli Stati Uniti hanno subito perdite significative, mentre anche i principali istituti finanziari finora risparmiati non stanno andando troppo bene.

Inoltre, è naturale che un grande deflusso di capitali da tutto il mondo comporti un’ulteriore perdita di crescita economica. L’attuale situazione economica globale è stata contrassegnata da continui problemi nel mercato finanziario, con molte persone che ipotizzano che gli eventi potrebbero non finire nel prossimo futuro.

La debolezza che si osserva oggi nel mercato finanziario è solo l’inizio, e sono previsti ulteriori cali nel momento in cui il flusso di capitale rallenta o addirittura si contrae completamente. Quando si tratta della questione della crescita economica globale, ci sono più di alcune ragioni fondamentali di preoccupazione.

Questo perché il deflusso di capitali si sta verificando proprio nel momento in cui la salute fiscale dei governi di tutto il mondo è estremamente debole. Molti esperti hanno notato che tutti i segni indicano una depressione in piena regola o peggio.

La mancanza di investimenti nella manutenzione delle infrastrutture è una delle ragioni del deterioramento dell’incertezza politica e della mancata attuazione della politica fiscale. Di conseguenza, gli strumenti di politica fiscale per proteggere la stabilità del mercato finanziario non funzionano più correttamente.

In secondo luogo, anche il ritmo del deflusso di capitali è considerevolmente elevato. Allo stato attuale, gli investitori sono diventati molto più cauti riguardo ai loro investimenti e non sono più troppo entusiasti delle azioni ordinarie delle società.

Un altro motivo di preoccupazione è stato il fatto che le politiche fiscali e i tassi di cambio in Cina e India sono stati influenzati da eventi politici. Allo stato attuale, il governo cinese ha espresso la propria disponibilità a consentire la svalutazione dello Yuan, ma il governo cinese sta attualmente affrontando una crisi alle sue porte, mentre lotta per controllare il numero di persone che entrano nel paese illegalmente.

Allo stesso tempo, l’instabilità politica in India è anche correlata al deflusso di capitali che si è verificato di recente. Dal momento che il governo indiano non è riuscito a fornire una sicurezza adeguata e ha consentito l’immigrazione clandestina nel paese, gli investitori hanno perso la fiducia nell’economia indiana.

D’altra parte, anche la Federal Reserve americana sta affrontando problemi di flusso di capitali. Negli ultimi due mesi, la forza dell’USD si è deprezzata, mentre la forza dell’Euro e dello Yen si è rafforzata.

Tuttavia, non vi è alcun segno di alcun flusso di capitale significativo né in Giappone né negli Stati Uniti. Altre economie importanti possono sperimentare una leggera diminuzione degli afflussi di capitali, ma non saranno influenzati troppo gravemente.